Vetri refrattari: classificazione e usi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Molte persone, quando sentono parlare di vetro, hanno in mente il classico vetro che viene utilizzato per le finestre pensando, erroneamente, che tutti i vetri esistenti presentino la medesima composizione e le stesse caratteristiche. In realtà a seconda dell'aspetto, delle proprietà e dell'uso che ne viene fatto, è possibile distinguere i vetri in moltissime categorie. Solo per fare qualche esempio possono essere citati il vetro antiriflesso, il vetro allegato, il vetro artistico, quello atermico, quello di Boemia, il vetro cellulare e il vetro refrattario. In particolare, per ottenere i vetri refrattari viene impiegata una temperatura nella fase di ricottura decisamente superiore a quella utilizzata nei vetri comuni; questa non deve essere inferiore a 700°. Nella presente guida verrà effettuata una classificazione dei vetri refrattari e ne verranno descritti gli usi.

24

I vetri refrattari hanno come caratteristica principale l'ottima resistenza agli sbalzi di temperatura; questo deriva dalla presenza, al loro interno, dell'ossido di Boro, che conferisce al vetro anche le sue doti di conduttore (il Boro non è un buon conduttore elettrico a temperature "normali" ma lo diventa a temperature molto alte). Proprio il termine "refrattario" viene utilizzato per definire quei materiali che non sono soggetti a grandi variazioni della dimensione quando vengono sottoposti ad alte temperature. Per tale motivo i vetri refrattari finiscono per essere utilizzati anche per la realizzazione dei vetri dei forni.

34

I vetri refrattari comprendono i vetri realizzati in quarzo e quelli in silice. Il vetro in quarzo fuso, anche se è piuttosto difficile da lavorare, è molto versatile e può essere impiegato in molte applicazioni; oltre alle proprietà termiche (resiste a temperature superiori ai 1000°) è molto resistente alla corrosione, offre proprietà elettriche di alto livello, è quasi completamente trasparente ai raggi infrarossi e a quelli ultravioletti e solo in pochissimi casi può essere alterato da agenti chimici. Tra i suoi usi può essere ricordata la produzione di chip elettronici e la trasmissione dati attraverso le fibre ottiche, oltre all'utilizzo all'interno di laboratori chimici.

Continua la lettura
44

I vetri in silice, invece, hanno origine dal vetro borosilicato (commercialmente conosciuto come Pyrex) e si caratterizzano per la loro trasparenza, che li rende adatti per la produzione dei bulbi delle lampade per le radiazioni ultraviolette oppure per oggetti da laboratorio o per componenti ottici. Infine, un altro ambito di applicazione dei vetri in silice è quello che li vede come materiale principale nella costruzione dei telescopi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Legno lamellare: caratteristiche e usi

Il legno lamellare è un manufatto che non si trova subito disponibile in natura, ma è il risultato di una particolare lavorazione che lo porta a essere un materiale alternativo al cemento, all'acciaio, alla pietra, al calcestruzzo e ad altri materiali...
Materiali e Attrezzi

Come Riconoscere I Vari Tipi Di Vetri E Cristalli Per Bicchieri D'Epoca

Vi è mai capitato che mentre passeggiate per mercatini dell’antiquariato vi addentraste nella parte in cui ci sono i venditori di bicchieri d'epoca? E bene, a questo punto vi sorgerà un problema se non siete esperti nel campo dei bicchieri, infatti...
Materiali e Attrezzi

Gli usi della carta catramata

La carta catramata o cartone catramato costituisce uno dei materiali maggiormente utilizzati in edilizia, per isolare superfici piane dalla penetrazione dell'acqua. Si tratta di un materiale facilmente reperibile che viene generalmente acquistato in rotoloni...
Materiali e Attrezzi

Tipologie e usi delle travi armate

Le travi sono importantissime per realizzare e rinforzare adeguatamente strutture portanti come ad esempio un soppalco o dei solai. In commercio si possono trovare di diversa natura, ovvero in legno, ferro e di acciaio armato. In riferimento a quest'...
Materiali e Attrezzi

Usi utili e creativi per usare il foglio di alluminio

In tutte le case ormai, spesso si trovano i classici rotoli di pellicola trasparente per gli alimenti e il rotolo di foglio di alluminio. Sono dei materiali quasi indispensabili per conservare le nostre pietanze in frigorifero, o anche per alcuni tipi...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere il vetro per la lavorazione

La lavorazione del vetro è un'arte antichissima grazie alla quale è possibile realizzare dei manufatti di ottima qualità, essendo il vetro un materiale naturale al 100%. Infatti, le sostanze che lo compongono sono tutte materie prime, come la sabbia...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un barbecue in pietra

Il barbecue è una vera e propria passione, grazie ad esso possiamo organizzare feste tra amici e parenti, e oltre alla buona chiacchiera goderci del cibo buono. Ma se non l'abbiamo il primo pensiero è quello di comprarlo, però questo ha un costo. Allora...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un cerchio con i mattoni

Realizzare delle piccole opere murarie può essere una scelta in grado di contenere i costi e soprattutto una grandissima soddisfazione! Ovviamente a patto di conoscere almeno le basi in materia di ediliza e costruzione. Alcune opere infatti necessitano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.