Vetro temperato: tecniche di lavorazione e taglio

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il vetro temperato è un tipo di vetro di sicurezza elaborato con trattamenti termici o chimici, eseguiti per aumentarne la resistenza. Durante questi trattamenti le superfici esterne e interne del vetro vengono messe in compressione. Grazie alla sue qualità di resistenza e di sicurezza, il vetro temperato viene utilizzato in una varietà di applicazioni (compresi i finestrini di alcuni veicoli, le porte della doccia, i tavoli in vetro architettonico, i vassoi del frigorifero, i componenti del vetro antiproiettile, le maschere subacquee e varie tipi di piatti e pentole). Il termine "temperato", può riferirsi anche a vetri trattati termicamente con acido fluoridrico, che ne aumenta la durezza. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi indicheremo proprio diverse tecniche di lavorazione e di taglio del vetro temperato.

26

Tecniche di lavorazione

Il vetro temperato viene immerso in un bagno contenente sale di potassio a 300°C; il bagno provoca la sostituzione degli ioni di sodio con quelli di potassio. La sostituzione crea uno stato di compressione, compensato dal nucleo in tensione. Un'altra tecnica di lavorazione del vetro temperato consiste in due stadi avanzati; il vetro viene immerso in un bagno di nitrato di sodio a 450 °C, arricchendo la superficie con gli ioni di sodio. In questo modo, il bagno di nitrato di sodio aumenta il potenziale di compressione sulla superficie nel prodotto finito. Il vetro temperato può essere lavorato con il silice ad un punto di fusione di 2.000 gradi C. Nel caso in cui il vetro temperato viene lavorato con il carbonato di sodio, il punto di fusione è di 1000 gradi C.

36

Altre tecniche

L'ossido di magnesio e l'ossido di alluminio possono essere usati per migliorare le proprietà del vetro temperato; questi ingredienti sono accuratamente pesati e miscelati insieme per formare un lotto che viene posto nel forno e cotto alla giusta temperatura. Metalli e ossidi possono essere utilizzati per modificare il colore del vetro.

Continua la lettura
46

Taglio del vetro temperato

Il vetro temperato è essenzialmente un vetro di sicurezza e se non viene tagliato nella maniera giusta può frantumarsi in tanti piccoli pezzi; per essere tagliato correttamente è necessario eseguire la ricottura. Il processo di ricottura consiste nel riscaldare il vetro, per rimuovere le varie sollecitazioni del processo di tempra. Eseguite la ricottura del vetro fino a raggiungere la temperatura standard; alcuni vetri richiedono circa 20 minuti di immersione, mentre altri anche 12 ore.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come riconoscere il vetro temperato

Il vetro temperato, per la sua particolare robustezza, trova largo impiego nella realizzazione di elementi senza struttura portante. Inoltre, per le sue caratteristiche viene anche definito vetro di sicurezza, e molto spesso viene utilizzato nei finestrini...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere il silicone dal vetro temperato

Il vetro temperato è una delle tipologie di vetro maggiormente usate, in quanto è particolarmente robusto e, in caso di rottura, viene frantumato in piccolissimi pezzi, riducendo il pericolo. Grazie a queste sue caratteristiche (che gli hanno fatto...
Materiali e Attrezzi

Come lavorare il legno adatto alla lavorazione del tornio

Nel settore delle produzioni artigianali sono numerose le tecniche con cui è possibile realizzare opere artistiche e strumenti di arredo o utensili dall'uso quotidiano. L'elemento fondamentale per rEalizzare elementi durevoli e di alta qualità ruota...
Materiali e Attrezzi

Come tagliare e smussare i bordi del vetro

Il vetro è un materiale la cui nascita risale addirittura al lontano III secolo a. C. Basti pensare che i primi oggetti in vetro sono stati rinvenuti in Fenicia ed in Egitto. Oggi il vetro è largamente diffuso nell'industria e nel commercio ed abbraccia...
Materiali e Attrezzi

Lavorazione del bronzo: fusione e laminatura

L'uso di bronzo risale a più di 5000 anni fa. Questo importante metallo è una lega composta da rame e stagno in proporzione che varia leggermente, ma può essere normalmente considerata in nove parti di rame e una di stagno. Altri ingredienti che si...
Materiali e Attrezzi

Come affilare attrezzi da taglio per metalli e le punte da trapano elicoidali

Effettuare dei piccoli lavoretti in casa è sicuramente una grande soddisfazione. Per poter svolgere al meglio qualsiasi tipologia di lavoro, però, è fondamentale avere i giusti strumenti e, soprattutto, dovremmo far si che i nostri attrezzi siano in...
Materiali e Attrezzi

Come modellare il vetro

Il vetro è un materiale usato già nei tempi antichissimi a scopo ornamentale; infatti, si narra che la sua invenzione sia avvenuta per caso ovvero quando alcuni mercanti fenici nel preparare un fuoco sulla sabbia servendosi di panni di nitro furono...
Materiali e Attrezzi

Come ricostruire un cacciavite italiano o a taglio

Normalmente quando si effettuano lavori domestici o anche più complicati, come ad esempio montare mobili, mensole, stringere viti e quant'altro, si usano spesso e volentieri i cacciaviti, utili strumenti per avvitare e svitare le differenti tipologie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.